Il distillatore o alambicco è costruito interamente in acciaio inox 304 ed è dotato di tutti i componenti per poter effettuare il processo di estrazione degli: oli essenziali, grappa, etc. E’ composto da una caldaia di riscaldamento, griglia inferiore e superiore, condensatore “tubo in tubo”, serbatoio con serpentina di raffreddamento in acciao inox.

FUNZIONAMENTO

Il distillatore viene utilizzato per l’estrazione degli oli essenziali dalle piante officinali utilizzando il principio della corrente di vapore. E’ possibile utilizzare l’estrattore (distillatore) per tutte le piante fresche e secche il cui olio possa essere estratto in corrente di vapore.

Riportiamo alcune tra le varie piante che si possono distillare con l’estrattore: lavanda, menta, rosmarino, timo, alloro, salvia, origano, camomilla, rosa, eucalipto, melissa, santoreggia, assenzio, basilico, erba luigia, cipresso, pino cembro, pino mugo, elicriso, geranio, eucalipto, ginepro, lentisco, maggiorana, prezzemolo, ruta, trementina, valeriana, ecc.

COME SI USA?

1° Inserire l’acqua nella caldaia del distillatore sino allo sfioramento della griglia posta sul fondo
2° Inserire le piante nel distillatore evitando la creazione di canali preferenziali per la fuoriuscita del vapore
3° Posizionare la griglia superiore e chiudere il coperchio
4° Fissare il circuito di raffreddamento in acciaio
5° Attivare il riscaldamento del distillatore ed al raggiungimento della temperatura aprire l’acqua nel circuito di raffreddamento.
6° Trascorso il tempo necessario al riscaldamento del prodotto, inizierà la raccolta del condensato
7° Continuare tale procedimento sino alla raccolta di un quantitativo di condensato pari a circa il 10% della materia prima caricata.